TitoloSotto0
36

A livello eterico, all'altezza della pancia, si trova uno dei chakra più importanti per la comprensione delle relazioni umane. Tale chakra è chiamato "chakra del potere", ed è il 3° o 5° chakra rispettivamente nel sistema a 7 e a 12 chakra. E' in tale chakra che si creano attaccamenti (cordoni) energetici eterici connessi al giudizio e quindi anche al pre-giudizio. Spieghiamo meglio.

Cos'è il potere? Il potere non è altro che la quantità di energia che abbiamo in noi. Il vero potere si può incorporare solamente utilizzando la propria energia, e non quella altrui. Ogni persona infatti ha una propria "firma" energetica che permette di distinguere la propria energia da quella altrui. E per ascendere in modo completo e puro possiamo utilizzare solo la nostra personale energia. Qualsiasi tipo di manipolazione dell'energia di altri crea attaccamenti eterici ed ostacola il proseguo della nostra crescita.

Ogni qualvolta il nostro potere (cioè la nostra energia) viene prelevato da qualcun altro o noi stessi preleviamo l'energia altrui, sentiamo delle sensazioni di agitazione, in particolare nella nostra pancia. Tale ansia deriva dal fatto che il corpo sente la presenza di energia altrui con una "firma" che non riconosce propria e ci mette pertanto in allerta creandoci agitazione emotiva. Tale agitazione si percepisce non solo in presenza dell'altra persona, ma anche solo pensando ad essa o sentendo il suo nome.

Fintantoché si sentono queste sensazioni con altre persone significa che vi è qualcosa di irrisolto nella relazione con la persona in questione. Si tratta di situazioni passate di questa vita o di vite dei nostri antenati che non si sono concluse. Quindi non sempre significa che vi sia karma relativo ai nostri antenati. Si può trattare di situazioni che si sono verificate per nostra scelta in questa vita. Vi è comunque una differenza tra queste due situazioni.

Mentre nel caso di ripercussioni karmiche di nostri antenati l' "ansia del potere" è dovuta sempre e solo ad attaccamenti energetici, cioè a filoni di energia eterica che legano il nostro corpo e quello dell'altro, nel caso di situazioni passate dovute a nostre scelte di questa vita l'ansia nella pancia può essere dovuta anche a situazioni in cui non vi è più karma tra le persone e non vi è la presenza quindi di attaccamenti energetici. Cosa significa?

Significa che, anche se non abbiamo più attaccamenti con una persona, il fatto di averla conosciuta ed aver interagito con lei ci lascia dentro qualcosa di quella persona, cioè dell'energia di quella persona. Questo è un fatto normale. Ma se continuiamo ad avere sensazioni alla pancia anche in questi casi significa che non abbiamo ancora fatto nostro ciò che quella persona ci ha dato, cioè non abbiamo ancora capito le lezioni che quella persona ci ha messo davanti agli occhi. Solo una volta compreso ciò che una persona ci ha insegnato, allora l'energia di quella persona che abbiamo dentro di noi viene trasmutata in energia con la nostra firma. E quindi le sensazioni alla pancia e di attaccamento al passato svaniscono. Se però giudichiamo l'altro allora il cordone energetico non svanisce.

Quando si creano attaccamenti (cordoni) energetici con una persona? Si creano quando l'energia che abbiamo in noi dell'altra persona viene manipolata. Cioè quando gli insegnamenti di quella persona che non abbiamo ancora compreso e fatti nostri li utilizziamo per attaccare la persona stessa, cioè per giudicarla. Quando rilasciamo tale atteggiamento, allora rilasciamo anche i cordoni energetici che ci legano. Questo fa capire una cosa importante: che i giudizi sono sempre reciproci, cioè se io giudico una persona allora quella persona sicuramente mi giudica.

La legge di causa-effetto vale solo per il giudizio delle forme-pensiero, cioè per il giudizio dei modi di comportarsi (per le forme-pensiero in sé vale invece la legge della ripetizione karmica). Se io giudico qualcuno, sicuramente quello giudica me, perché gli attaccamenti energetici sono sempre tra due persone ed è naturale che riguardino sempre entrambe le persone. Quando un attaccamento svanisce per una persona, allora automaticamente svanisce anche per l'altra.

Sia nel caso di ripercussioni karmiche sia nel caso di scelte non karmiche fatte da noi in questa vita, le sensazioni alla pancia svaniscono sempre più man mano che si comprende ciò che le persone che ci fanno sentire questa sensazione ci hanno insegnato. E' fondamentale quindi ascoltare le sensazioni della propria pancia. Maggiore è l'emozione (di ansia, di agitazione o di fastidio) che la pancia ci trasmette vedendo, parlando o pensando ad una determinata persona, maggiore è la quantità di questioni irrisolte con quella persona. E per questioni irrisolte intendiamo le lezioni che tale persona ci ha insegnato ma che non abbiamo ancora compreso e fatto nostre consciamente.

La pancia ci dice quindi sia quando non impariamo le lezioni che gli altri ci hanno messo davanti agli occhi, sia quando giudichiamo i loro atteggiamenti. Non solo il giudicare, comunque, crea attaccamenti energetici con altri. Ma solo il giudicare crea attaccamenti energetici a livello di chakra del potere.

Sono gli attaccamenti energetici che causano le cariche emotive che distinguono il giudizio dall'opinione.

F1 

0103201 0105010234170 010501003043 63330377034133740201